La crisi è finita? ci dicano per chi e perchè !?

27 Settembre 2010 – 15:42

Gli slogan su questa crisi si sprecano, ormai negli ultimi tre anni, i media si aggrappano a qualunque dato vagamente  positivo per interpretarlo, estrapolarlo dal suo giusto contesto,  per  poi esultare ed invitare all’ottimismo. Purtroppo la politica delle Banche centrali va letta in un modo, la vita sociale ed economica di un paese in un altro….

    Questa crisi che ci pone in uno stato di emergenza epocale ha colpito in primis il sistema finanziario, poi lo stato sociale, ed ora il settore industriale…e proseguirà mettendo in crisi il sistema alimentare ed energetico. L’argomento e complesso e ricco di contenuti difficile da sviluppare in un  articolo. Noi possiamo solo invitarvi ad approfondire queste tematiche, perché la consapevolezza che ci occorre per proseguire nella vita facendo le scelte più giuste, non è né ottimista né pessimista, né di destra né di sinistra ma semplicemente una coerente e sana interpretazione della REALTA’.

    Non possiamo continuare a ragionare come abbiamo fatto negli ultimi vent’anni, il sistema sta cambiando velocemente e se vogliamo resistere e salvaguardare il nostro presente ed il nostro futuro dobbiamo predisporci a delle scelte diverse, se vogliamo proteggere i risparmi di una vita, se vogliamo investire in beni reali dobbiamo sapere dove e come farlo per non ritrovarci nella condizione di dimezzare il nostro potenziale economico. 

 

     Il nostro Paese ha appena intrapreso il cammino  di un inevitabile processo di  IMPOVERMENTO!

CONSUMI IN CALO, NEGOZI CHE FANNO FATICA A TENERE APERTI, UNA GENERAZIONE IN COSTANTE PRECARIATO, LICENZIAMENTI, CASSA INTEGRATI, ADDIO AD AUMENTI DI STIPENDIO, NESSUN INVESTIMENTO CHE ARRIVI NELLA NOSTRA ITALIA, AZIENDE IN FUGA (ormai si delocalizza non solo la produzione ma anche le vendite) ENTRATE FISCALI IN CALO, DEBITO pubblico FUORI CONTROLLO, VENDITA DI CASE E AUTO IN CADUTA LIBERA. 

Con i nostri clienti abbiamo già organizzato degli asset consapevoli sia in titoli che in beni reali  con risultati  eccellenti.

    Stiamo organizzando dei gruppi, a cui potete partecipare scrivendoci, per creare l’opportunità di discutere ed approfondire i temi di cui sopra e affrontare insieme con spirito costruttivo le sfide che questa crisi impone.

 

Raffaele Manna e Bianca Maraniello